Condivisione del Carisma

Esperienze con i laici.

istituto

I laici, in quanto battezzati, partecipano alla missione evangelizzatrice della Chiesa e, per il carattere specifico della loro vocazione, cercano il Regno di Dio, trattando le cose temporali ed ordinandole secondo Dio.

Questa consapevolezza sollecita l'Istituto delle Suore Sacramentine di Bergamo ad intraprendere con i laici, che esprimono sensibilità verso il Mistero eucaristico, un cammino di condivisione dei valori ispiratori del carisma.

A tale scopo, l'Istituto è impegnato a promuovere incontri formativi per lo studio e l'approfondimento del carisma, a coinvolgere maggiormente i laici nell'impegno a condividerne la missione, ad incoraggiare le esperienze già in atto, fino a conferire un riconoscimento ufficiale.

Gruppi che si riconoscono nella spiritualità
e nell'impegno educativo Sacramentino: in ITALIA
FRATERNITÀ SACRAMENTINA

Consapevole che il dono ricevuto dallo Spirito è bene della chiesa e per la Chiesa, l'Istituto gioisce che i fedeli laici siano chiamati a partecipare alla peculiare, spiritualità eucaristica e ai principi ispiratori della propria azione educativa, in un' efficace integrazione di carismi, (Cost. n°8), pertanto, in ogni comunità, si impiega nella formazione dei laici che desiderano conoscere e condividere il carisma sacramentino.

In questi anni sono nate alcune "fraternità sacramentine" la cui finalità è la formazione di laici, uomini, donne e anche intere famiglie fortemente motivati, in un cammino di scoperta e di assunzione progressiva della spiritualità eucaristica e del progetto di vita offerto dalla testimonianza di Santa Geltrude Comensoli.

L'impiego è quello di vivere pienamente il Vangelo e "adorare Gesù Sacramentato con preghiera costante; riparare le offese e le ingratitudini che riceve dai peccatori" e "attendere ad opere di carità verso il prossimo a seconda delle disposizioni della Divina Provvidenza " (Santa Geltrude Comensoli)

I laici che appartengono alla Fraternità possono esplicitare pubblicamente la promessa di vivere la loro fede secondo il Carisma e la spiritualità di Santa Comensoli , per poi arrivare, dopo un periodo di formazione più intensa , anche ad una consacrazione laicale.

COOPERATRICI SACRAMENTINE

Madre Geltrude Comensoli, fin da giovane, si prodigò a creare gruppi di adoratrici e apostole dell' Eucarestia.Dopo la fondazione dell' Istituto, diede vita all'Associazione delle "Perpetue Adoratrici nel secolo", che , nell'anno 1981 , prese il nome di "Cooperatrici Sacramentine". Il nome sta ad indicare che l'associata, oltre ad essere adoratrice, coopera con l'istituto alla diffusione del culto eucaristico.

Alle Cooperatrici si chiede l'impegno di vivere, pur restando nel mondo, la spiritualità eucaristica, ispirandosi alla vita e al carisma della Santa Geltrude Comensoli.Mensilmente partecipano a incontri di formazione e annualmente agli Esercizi Spirituali.

LAICI ADORATORI ASSOCIATI SACRAMENTINI LAAS

Le comunità del Braile a partire dal 15 Luglio 1999 hanno dato vita ad un'associazione di laici.Ogni membro partecipa alla spiritualità eucaristica dell'istituto e ai principi ispiratori della sua opera educativa ed apostolica, impegnandosi nell' Adorazione al Santissimo Sacramento, in azioni di volontariato nella missione educativa dell'Istituto e nella collaborazione nelle attività della sua parrocchia di appartenenza.

I LAAS sono una ricchezza nell'Istituto e stanno crescendo sempre più in numero e nella qualità delle persone che abbracciano con entusiasmo e determinazione questo ideale. Ad ogni gruppo, che fa capo alle rispettive comuntà di appartenenza, viene offerto un periodo di formazione che dura da uno a due anni.

Ogni tre anni in una casa dell'Istituto i LAAS partecipano ad una Assemblea straordinaria.

MOVIMENTO EUCARISTICO SACRAMENTINO M.E.S.E.

Nel 1987 le Sacramentine arrivate in Ecuador, rendendosi conto che il popolo equadoregno è un popolo eucaristico per eccellenza, si sono subito impegnate a proporre un'ora di adorazione in ogni comunità parrochiale. Con il passare del tempo si è sentita la nececssità di dare una formazione, in particolare eucaristica, a quelle persone che partecipavano costantemente ai momenti di preghiera.

Da allora, in tutte le comunità dell'Ecuador sono sorti gruppi di laici che, dopo due anni di formazione eucaristica e liturgica, fanno la promessa, che rinnovano ogni anno, di adorare Gesù nell' Eucarestica e di impegnarsi nel Suo Nome nella pastorale parrochiale.

Nel 2006 è nato ufficialmente il M.E.S.E. Movimento Eucaristico Sacramentino Ecuador, regolato da una Direttorio che ne organizza il cammino.

Per coordinare sia la formazione, sia le attività, si celebra , ogni due anni, l' Assemblea Nazionale, a cui partecipano tutti i laici dei vari gruppi. I membri sono invitati ad assimilare lo spirito sacramentino per essere testimoni dell'amore di Gesù nella famiglia, nel lavoro, nella società socio-politica delle diverse realtà locali.Si chiede loro di essere fedeli all'adorazione settimanale e di partecipare ai momenti formativi.

Dal 2015 ai gruppi dell'Ecuador si sono aggiunti alcuni laici della Bolivia, che desiderano condividere e promuovere anche nella loro terra la stessa esperienza.

OPERA DEI TABERNACOLI BERGAMO

L'Opera dei Tabernacoli è stata costruita nel 1908 dal Vescovo di Bergamo mon. Giacomo Maria Radini Tedeschi.

Quest'opera, con sede in Casa Madre, senza scopo di lucro, incrementa la fede e l'amore nell Eucarestia spronando i suoi membri ad avere personalmente una devozione eucaristica e insieme ad una suora responsaile a confezionare arredi e vesti sacra che assicurino dignità al culto eucaristico anche per le comunità più povere in Italia e all estero.

Il Superiore dell'Opera è il Vescovo di Bergamo, rappresentato da un Assistente Ecclesiastico.